ToscanaIN: I Social Network per innovare la Pubblica Amministrazione

In Debates and Public Life

I social network rappresentano una sfida importante per la Pubblica Amministrazione e una forte spinta all'innovazione: il dibattito promosso da TascanaIN.

La cultura del dialogo continuo e della trasparenza, che all’interno delle comunità in rete sono elementi ‘connaturati’, impongono una nuova visione del rapporto tra servizi pubblici e utente, un’interazione vera fra Pubblica Amministrazione e cittadino. Un progetto che muove i primi passi a partire dalla domanda di nuovi software che permettano di aiutare il cittadino nelle ricerche di informazioni, alla realizzazione di un nuovo dialogo fra società civile e politica che supporti la partecipazione, e faciliti la cultura della trasparenza nella decisione pubblica, sino alla fortissima domanda di legalità nell’azione amministrativa. Un dibattito che vuole far emergere la domanda di innovazione che le PA ricevono proprio dall’utilizzo e dalla tecnologia dei social network, dal loro contesto relazionale e dal loro portato di trasparenza e spinta alla partecipazione.

“Il dibattito intende rispondere alle seguenti domande: possono i cittadini attraverso i Social Network essere parte attiva nella formazione delle decisioni politiche?” afferma Eugenio Leone, Consigliere ToscanaIN che ha ideato e coordinerà il dibattito. “Possono essere strumento di valutazione istantanea del ‘polso’ dell’elettorato? Possono divenire occasione di trasparenza politica e amministrativa?”

In occasione di questo incontro viene lanciata l’associazione ToscanaIN, associazione attiva in tutto il territorio regionale al posto di FlorenceIN. Saranno presenti i Presidenti della Federazione ClubIn e dei ClubIN in tutta Italia. “L’associazione che presiedo diventa ufficialmente attiva in tutta la Toscana cambiando denominazione (da FlorenceIN a ToscanaIN).” afferma Laura De Benedetto, co-fondatrice e presidente ToscanaIN. “I nostri soci avranno la possibilità di creare gruppi di lavoro non solo per aree tematiche ma anche territoriali incontrandosi e dando vita ad eventi su tutto il territorio regionale. Per dare input a specificità locali senza perdere impatto a livello regionale e nazionale.”

venerdì 26 febbraio 2010
presso l’hotel Together Florence Inn
Via de Gasperi, 6 Bagno a Ripoli (Firenze)
dibattito dalle 19.00 alle 20.30 – apericena sino alle 22.00

Coordina il dibattito Eugenio Leone – Consigliere ToscanaIN e Consulente ICT
Breve introduzione a cura di Paolo Parrini – Consulente per l’innovazione – Leman

Il Social Network come strumento d’innovazione dell’azione amministrativa
Oreste Giurlani – Sindaco di Fabbriche di Vallico e Presidente UNCEM * Toscana

Il Social Network come strumento di innovazione dell’azione politica
Angelo Falchetti – Assessore Innovazione e Bilancio del Comune di Firenze

Nuovi strumenti tecnologici per coinvolgere dipendenti e cittadini
Francesco Piarulli – Direttore Generale del Comune di Bagno a Ripoli
– ANDIGEL (Ass. Nazionale Direttori Generali degli Enti Locali)

La Pubblica Amministrazione nella società dell’Informazione
Federico Gelli – Vice Presidente della Regione Toscana

Da FlorenceIN a ToscanaIN: i ClubIN come catalizzatori di iniziative sul territorio
Pier Carlo Pozzati – Presidente Federazione ClubIN
Stefano Tazzi – Coordinatore Nazionale ClubIN
Laura De Benedetto – Presidente ToscanaIN (già FlorenceIN)

L’ingresso richiede il pagamento di 10,00€ a persona per l’apericena ed è strettamente riservato ai soci FlorenceIN
(si potrà fare/rinnovare la tessera associativa 2010 all’ingresso pagando la quota di 20,00€).
Occorre confermare la propria mandando una mail a florence.clubin@gmail.com.

ToscanaIN
L’associazione senza fini di lucro ToscanaIN (già FlorenceIN) conta già circa 2.500 iscritti nei diversi gruppi sulle community web (LinkedIn, Facebook, Xing, Viadeo, Twitter, ecc.) e oltre 500 tesserati, con numeri in costante crescita tra cui i soci onorari Matteo Renzi, Sindaco del Comune di Firenze e Paolo Barberis, Presidente di Dada SpA. Ne fanno parte professionisti delle maggiori aziende toscane, scuole e università, imprenditori, giornalisti, avvocati, architetti, formatori, head hunter, consulenti, organizzatori di eventi, ristoratori, ecc..
L’associazione, che fa parte della Federazione nazionale ClubIN (circa 25.000 iscritti in tutta Italia), nasce per dare l’opportunità, a chi lavora e vive in Toscana, di incontrarsi una volta al mese di persona, per conoscersi, fare networking parlando di lavoro e sviluppare, in questo modo, sinergie professionali e, magari, nuovi affari oltre che nuove amicizie.
Per entrare a far parte dell’associazione basta iscriversi ad uno dei gruppi FlorenceIN / ToscanaIN inseriti all’interno dei social network LinkedIn, Xing, Viadeo o Facebook, il canale YouTube, l’account twitter e partecipare ad uno dei prossimi eventi. La quota associativa 2010 è di 20,00€ e permette di fruire delle convenzioni siglate in Toscana con ristoranti, terme, mostre, esercizi commerciali, corsi, ecc.

Submit a comment