All Posts Under Open-Data

Open Data Filas: 6 milioni di euro per 45 progetti Open Government

In Business and Technology

Tempi record e 100% delle risorse utilizzate per il bando POR FESR 2007-2013 Open Data PAL della Regione Lazio. In 5 mesi finanziati 6 milioni di euro in favore di 45 progetti degli enti pubblici locali per realizzare servizi di e-government e applicazioni basati sugli “Open Data”, le informazioni e i dati delle PA che possono essere pubblicati, riutilizzati e manipolati liberamente da tutti.

Tumore al Cervello: Salvatore Iaconesi sperimenta l’open data in ambito terapeutico

In Science and Society

Salvatore Iaconesi ha un tumore al cervello. Ieri è andato a ritirare la sua cartella clinica digitale: deve farla vedere a molti dottori. Purtroppo era in formato chiuso e proprietario e, quindi, non poteva aprirla né con il suo computer, né poteva mandarla in quel formato a tutti coloro che avrebbero potuto salvargli la vita. L’ha craccata. L’ha aperta e ha trasformato i suoi contenuti in format.

Stati Generali Innovazione: modelli vincenti per Agenda Digitale

In Debates and Public Life, Networks and Organizations

L’associazione Statigeneralinnovazione.it (senza fini di lucro e che conta più di 100 associazioni aderenti, 2000 iscritti tra i diversi gruppi sulle community web) è promossa da un network di associazioni, aziende e privati cittadini che credono che le migliori opportunità di crescita per il nostro Paese siano offerte dalla creatività dei giovani, dal riconoscimento del merito, dall’abbattimento del digital divide, dal rinnovamento dello Stato attraverso l’Open Government. Al Forum Pa di Roma il 16 Maggio alle ore 17.00.

data.gouv.fr: il portale dell’open data francese è on line

In Debates and Public Life

Dal 5 dicembre 2011 è on line del portale dell’open data pubblico francese. Presentando data.gouv.fr, Séverin Naudet, direttore di Etalab, la missione creata in seno alla Presidenza del Consiglio per la messa on line del portale in versione beta, ha sottolineato che si tratta di uno strumento di lavoro che ribalta la logica di accesso all’informazione pubblica.

 

di Chiara Buongiovanni