All Posts Under Neuroscience

Neuroetica e tribunali: profili di responsabilità morale, giuridica e sociale nella prospettiva delle neuroscienze

In Science and Society

ll Convegno discute le implicazioni tecnico-scientifiche, etiche, giuridiche, filosofiche e sociali dell’applicazione delle neuroscienze alla prassi ed alla teoria del diritto, a partire dai recenti casi giudiziari in Italia, in cui test di genetica comportamentale e di neuroimaging funzionale hanno condotto a diagnosi di infermità mentale degli imputati. Particolare attenzione verrà dedicata alla comparazione tra contesto statunitense ed europeo ed alle eventuali influenze che le neuroscienze potrebbero esercitare sul concetto di responsabilità in senso morale, giuridico e sociale.

A John Nicholls il Premio Education in Neuroscience

In Science and Society

A John Nicholls, neuroscienziato nato a Londra 80 anni fa e dal 1998 alla Sissa di Trieste, va l’edizione 2010 del Premio Education in Neuroscience della Society for Neuroscience (SfN). Il premio, per aver contribuito in oltre cinquant’anni di carriera allo studio del cervello e alla formazione di giovani neuroscienziati in tutto il mondo, gli è stato conferito a San Diego, in California, in occasione dell’incontro annuale della Society for Neuroscience, organizzazione che riunisce più di 40.000 scienziati che studiano il cervello e il sistema nervoso. Oliver W. Sacks, il famoso neurologo e scrittore, è stato il primo vincitore, nel 1991, del Premio Education in Neuroscience.

A John Nicholls il Premio Education in Neuroscience

In Science and Society

A John Nicholls, neuroscienziato nato a Londra 80 anni fa e dal 1998 alla Sissa di Trieste, va l’edizione 2010 del Premio Education in Neuroscience della Society for Neuroscience (SfN). Il premio, per aver contribuito in oltre cinquant’anni di carriera allo studio del cervello e alla formazione di giovani neuroscienziati in tutto il mondo, gli è stato conferito a San Diego, in California, in occasione dell’incontro annuale della Society for Neuroscience, organizzazione che riunisce più di 40.000 scienziati che studiano il cervello e il sistema nervoso. Oliver W. Sacks, il famoso neurologo e scrittore, è stato il primo vincitore, nel 1991, del Premio Education in Neuroscience.

Le Nanotecnologie e le nuove frontiere nella cura delle malattie Neurodegenerative

In Science and Society

L’impiego di nanotubi di carbonio per la terapia di lesioni o malattie neurodegenerative è la nuova frontiera neurologica, al limite tra nanotecnologia e biologia. Alcuni degli studi più recenti in quest’ambito sono stati presentati alla decima Conferenza internazionale sui materiali nano strutturati, ‘Nano 2010′, organizzata da Dino Fiorani, direttore dell’Istituto di struttura della materia (Ism) del Cnr di Roma.

 

di Rossana Dassisti (Almanacco delle Scienze – CNR)

Le Nanotecnologie e le nuove frontiere nella cura delle malattie Neurodegenerative

In Science and Society

L’impiego di nanotubi di carbonio per la terapia di lesioni o malattie neurodegenerative è la nuova frontiera neurologica, al limite tra nanotecnologia e biologia. Alcuni degli studi più recenti in quest’ambito sono stati presentati alla decima Conferenza internazionale sui materiali nano strutturati, ‘Nano 2010′, organizzata da Dino Fiorani, direttore dell’Istituto di struttura della materia (Ism) del Cnr di Roma.

 

di Rossana Dassisti (Almanacco delle Scienze – CNR)

Younger brains are easier to rewire

In Science and Society

About a decade ago, scientists studying the brains of blind people made a surprising discovery: A brain region normally devoted to processing images had been rewired to interpret tactile information, such as input from the fingertips as they trace Braille letters. Subsequent experiments revealed a similar phenomenon in other brain regions. However, these studies didn’t answer the question of whether the brain can rewire itself at any time, or only very early in life. 

Putting heads together to face difficult tasks: the new research on «collective intelligence»

In Debates and Public Life

When it comes to intelligence, the whole can indeed be greater than the sum of its parts. A new study co-authored by MIT (Boston) researchers documents the existence of collective intelligence among groups of people who cooperate well, showing that such intelligence extends beyond the cognitive abilities of the groups’ individual members, and that the tendency to cooperate effectively is linked to the number of women in a group.

Miglior inventrice e miglior innovatrice 2010 premiate a Bari

In Debates and Public Life

Nella Sala convegni di Confindustria, gremita da un pubblico attento e competente (femminile e maschile), una giuria di imprenditori giunti da tutta Italia ha fatto per la prima volta pesare il proprio giudizio nell’assegnazione dei Premi “Miglior Inventrice” e “ Miglior Innovatrice” d’Italia. Anche la scelta della sede confindustriale è un’ulteriore conferma dell’attenzione riservata al rapporto tra la ricerca e un mondo produttivo, che deve conoscere e apprezzare la qualità e solidità dei progetti proposti dalle Inventrici e Innovatrici italiane. Non è un caso che il tema dominante nel grande appuntamento di Bari sia quello dell’ «Informazione nel match ricerca – impresa», su cui si confronteranno note esperte ed esperti di trasferimento tecnologico, proprietà intellettuale, creazione d’impresa.

Nella Sala convegni di Confindustria, gremita da un pubblico attento e competente (femminile e
maschile), una giuria di imprenditori giunti da tutta Italia ha fatto per la prima volta pesare il proprio
giudizio nell’assegnazione dei Premi “Miglior Inventrice” e “ Miglior Innovatrice” d’Italia. Anche la
scelta della sede confindustriale è un’ulteriore conferma dell’attenzione riservata al rapporto tra la
ricerca e un mondo produttivo, che deve conoscere e apprezzare la qualità e solidità dei progetti
proposti dalle Inventrici e Innovatrici italiane. Non è un caso che il tema dominante nel grande
appuntamento di Bari sia quello dell’ «Informazione nel match ricerca – impresa», su cui si
confronteranno note esperte ed esperti di trasferimento tecnologico, proprietà intellettuale,
creazione d’impresa.
Dopo lunghe ore di lavoro,

 



 

Una giovane ricercatrice modenese si aggiudica l’ECNP Research Grant for Young Scientists

In Science and Society

Ad una giovane ricercatrice modenese del dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia attribuito l’ECNP Research Grant for Young Scientists, assegnato dalla società Europea di Neuropsicofarmacologia. Il premio consentirà alla dott. ssa Silvia Alboni di proseguire gli studi avviati sul ruolo dell’interleukina 18 nello sviluppo di sintomi psicopatologici, condotti in collaborazione con l’Istituto di Psichiatria del King’s College di Londra.

NEUROSCIENCE IN CONTEX: IL POTENZIAMENTO COGNITIVO PORTERA’ AD UNA NUOVA SOCIETA’

In Science and Society

E’ una di quelle spinose questioni che rappresentano una vera sfida per il pensiero filosofico, politico e scientifico: il potenziamento cognitivo creerà un divario all’interno della società? Avere individui superintelligenti potenziati grazie alla scienza e alla tecnologia ed individui che non possono/vogliono potenziarsi apre diversi problemi nella discussione sul futuro dell’umanità.

– di David de Biasi