SMAU Bari 2013: da Smart Puglia Expo al Premio Smart City e al Premio Lamarck

In Debates and Public Life

<p>È stata presentata il 30 gennaio, nella cornice della Fiera del Levante, la quinta edizione di Smau Business Bari. Il taglio del nastro della Manifestazione è in programma mercoledì 6 febbraio e per due giorni gli oltre 3.500 visitatori attesi avranno l’opportunità di scoprire le migliori tecnologie per la propria impresa presentate da oltre 90 aziende del settore delle tecnologie digitali, come, ad esempio, Apc, Cisco, Fujitsu, Ibm, Intel, Microsoft, SAP, Teasystem, Telecom Italia, Vodafone, affiancate dalla propria rete di partner sul territorio. </p>

Le tecnologie digitali e l’innovazione, in particolare, saranno le tematiche portanti di due nuovi progetti.

Smart Puglia Expo
Il primo progetto, Smart Puglia Expo, è l’iniziativa realizzata congiuntamente a Regione Puglia e affiliato al progetto R2B – Research to Business – dedicato all’incontro tra il mondo della Ricerca Scientifica e quello dell’Industria. L’area, collocata all’interno del Nuovo Padiglione della Fiera del Levante, raccoglierà i cluster, i centri di ricerca, i laboratori, le start up e gli spin off provenienti dalla Puglia e non solo, per presentare la migliore offerta di ricerca scientifica in Italia alle imprese in visita.

Premio Lamarck
Nell’ambito di Smart Puglia Expo si colloca anche la prima edizione del Premio Lamarck, realizzato con il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria, sarà un tributo alle migliori start up del territorio volto a valorizzare le eccellenze del territorio e ad incentivare le occasioni di incontro e networking con il pubblico di imprenditori e manager in sala.

Smart City Roadshow
Il secondo progetto è Smart City Roadshow, l’evento dedicato alle città intelligenti, realizzato in collaborazione con Anci – Associazione nazionale comuni Italiani, che presenterà un Premio dedicato, una tavola rotonda tra gli amministratori pubblici del territorio e un ciclo di laboratori per fare il punto sullo stato delle Smart City nel Mezzogiorno.

Innovazione di Casa nelle Imprese
Ad anticipare le novità della prossima edizione, Pierantonio Macola, Amministratore Delegato di Smau ha annunciato: “Con lo slogan ‘Innovazione di Casa nelle Imprese’ torniamo per il quinto anno consecutivo a Bari, con l’obiettivo di portare direttamente a casa degli imprenditori del Mezzogiorno
– le migliori soluzioni tecnologiche per il loro business;
– un calendario di workshop e laboratori a cura delle più prestigiose Scuole di Formazione manageriale italiane, tra le altre School of Management del Politecnico di Milano e Sda Bocconi School of Management e società di consulenza come Gartner;
– le più significative esperienze di eccellenza provenienti da tutto il Mezzogiorno; un’area interamente dedicata alle città intelligenti e, novità di quest’anno, il mondo della Ricerca Industriale, quindi laboratori, spin off e start up che troveranno spazio nella dimensione espositiva Smart Puglia Expo, realizzata congiuntamente a Regione Puglia e affiliata al progetto R2B, Research to Business.

Le tecnologie digitali, da sempre legate fortemente al marchio Smau, con questo nuovo e articolato progetto vengono considerate l’elemento abilitante di una crescita più generale della competitività delle imprese, con particolare riferimento alle Piccole e Medie. Abbiamo fortemente sostenuto la nascita di Smart Puglia Expo al fianco di Smau Bari, nella convinzione che sia oggi più che mai necessario aiutare imprese ed imprenditori a compiere quel salto culturale che consenta loro di rinnovarsi e competere sui mercati. Da un lato valorizzando quelle caratteristiche, tutte italiane, di creatività, intraprendenza, rapidità e flessibilità, anche attraverso premi e occasioni di networking nazionali e internazionali; dall’altro mettendo a loro disposizione ogni anno tutta l’innovazione possibile grazie alle moderne tecnologie digitali unita alla migliore offerta di brevetti, start up e ricerca industriale”. 

A presentare le numerose iniziative in calendario nei due giorni di Smau Bari sono intervenuti il Vice Presidente e Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, Gianfranco Viesti, Presidente della Fiera del Levante, Debora Facchini di ASTER- Regione Emilia Romagna, Giuseppe Riccardi, Vice Presidente del CCIAA Bari e Francesco Frezza, Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Bari e BAT. 

Ecco le loro dichiarazioni: 

Vice Presidente e Assessore allo Sviluppo della Regione Puglia: “Negli ultimi anni – ha detto la vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico – grazie alle leggi e agli incentivi regionali è stato creato un sistema regionale dell’innovazione fatto di distretti tecnologici, reti di laboratori, spin off e start up innovative. Questo sistema si fonda sulla collaborazione tra mondo della ricerca e sistema imprenditoriale. Così la ricerca diventa prodotto e genera innovazione. Questa politica industriale sta aiutando la Puglia a contrastare la crisi e sta anticipando il prossimo indirizzo della politiche regionali, trasformando la nostra regione in una “Smart Puglia”. Infatti, oggi siamo al primo posto nel Mezzogiorno per brevetti e quinti per spin off. Dopo il crollo del 2009, anche il Pil, l’occupazione e le esportazioni stanno dando segnali di crescita. A Smau, nello spazio “Smart Puglia Expo” vediamo per la prima volta il sistema pugliese dell’innovazione all’opera con tutti i suoi attori che agiscono in relazione ai cluster nazionali. È la dimostrazione che “Smart Puglia” non è solo un logo, ma una regione intelligente che può coniugare innovazione, sostenibilità e inclusione”. 

Gianfranco Viesti, Presidente della Fiera del Levante: “Smau è un tassello che si è consolidato nel calendario della Fiera del Levante, un appuntamento importante, soprattutto in questi tempi di crisi perché non presenta solo prodotti informatici ma è un’occasione di incontro per le imprese. L’anno prossimo vedremo di potenziarlo ancora, affiancando a Smau altri iniziative in contemporanea nel quartiere fieristico, che rafforzino ulteriormente le presenze nei giorni dell’evento”. 

Debora Facchini di ASTER- Regione Emilia Romagna: “Dal 2011 Aster e Smau a Bologna realizzano insieme R2B – Research to Business, un salone nel quale la Ricerca incontra l’Impresa. Un’idea vincente che è stata accolta positivamente anche da altre Regioni italiane, che la ripropongono localmente. L’obiettivo è promuovere, attraverso le tappe nazionali di SMAU, un circuito nel quale l’offerta di ricerca industriale incontri la domanda delle imprese locali, per poi far confluire a R2B Bologna – il 5 e 6 giugno 2013 – le eccellenze nazionali. Con questo percorso vogliamo incrementare il livello di coinvolgimento di soggetti interessati ai piani di sviluppo strategico, in modo da migliorare le possibilità di collaborazione in vista della partecipazione ad altri progetti, in modo particolare quelli legati ad Horizon 2020, nuovo programma dell’Unione Europea per il finanziamento della ricerca e dell’innovazione. 

Dichiarazione Giuseppe Riccardi, Vice Presidente CCIAA di Bari: “L’innovazione come strategia di competitività per le piccole e medie imprese, anche attraverso la promozione delle nuove tecnologie, è al centro delle politiche e delle azioni per il territorio che la Camera di Commercio di Bari sta portando avanti d’intesa con le associazioni di categoria. Smau è un contenitore prestigioso per confrontarsi con le tendenza in atto, soprattutto per le attenzioni riservate alla buona prassi delle Smart City, iniziativa europea che vede la nostra città in prima linea. La Camera di Commercio di Bari, dalla firma digitale alla comunicazione unica e oggi anche nell’ambito del progetto delle “città intelligenti”, cui ha partecipato sin dall’inizio, persegue da sempre la diffusione di buone prassi nel dialogo fra imprese e PA, con riconosciuti traguardi nazionali in termini di efficienza. In quest’ottica si inserisce anche la convenzione firmata con la Fondazione Cotec, per accrescere il livello di dotazione tecnologica e di implementare percorsi innovativi aziendali. Come anche il sostegno al vivaio creativo delle start up attraverso il bando Valoreassoluto, in cui non mancano progetti che dedicati nuove applicazioni intelligenti al servizio del nostro quotidiano”. 

Francesco Frezza, Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Bari e BAT: “La situazione critica occupazionale in tutto il Paese e, in maggior misura nel Mezzogiorno, si rispecchia ancora nella ricerca, da parte dei più giovani, di impieghi statali o legati alle forze armate o peggio all’estero. Come Gruppo Giovani, da sempre cerchiamo di alimentare la collaborazione fattiva tra aziende e giovani, tramite azioni concrete di alternanza scuola-lavoro, tirocini formativi ed eventi legati all’orientamento professionale. Attualmente cerchiamo di instaurare rapporti ancora più stretti con le istituzioni locali, per far sì che vengano privilegiate politiche in favore dell’inserimento dei giovani nel mondo lavorativo; siamo inoltre portavoce dell’idea di autoimprenditorialità, proprio perché nel nostro territorio abbondano le eccellenze ed i talenti e vorremmo che essi restassero nella terra di origine. Ecco perché ci tenevo particolarmente al Premio Lamarck: essa rispecchia i nostri valori legati alla cultura di impresa ed è da esempio per tutti coloro che hanno intenzione di essere parte attiva del proprio futuro.Il premio infatti è sì un tributo alle migliori start up presenti in fiera, ma vuole essere soprattutto, un momento di valorizzazione e condivisione della cultura dell’innovazione da parte di tutti gli imprenditori della nostra Regione. Il premio sarà l’occasione per fare incontrare start up in fiera con imprenditori e manager del territorio, favorendo la nascita di partnership, scambi di conoscenza e nuove progettualità. 

Submit a comment