Reti neurali: Tecnologia intelligente per l’occupazione giovanile

In Debates and Public Life

<p>Sostenere, agevolare e migliorare informaticamente la valutazione della prossimità fra CV e opportunità di lavoro presenti sul sito, questa la rivoluzione delle reti neurali in SOUL.</p>

 

SOUL (Sistema Orientamento Università Lavoro) ed il CASPUR (Consorzio Interuniversitario per le Applicazioni di Supercalcolo per Università e Ricerca), per misurare la prossimità tra un CV e un’opportunità di lavoro, mettono in campo le Reti Neurali. Da tempo si sente parlare di questa tecnologia ma, per la prima volta, viene applicata nel placement universitario per sostenere un sistema di ricerca di lavoro e/o tirocinio sempre più in grado di aiutare “la persona giusta a trovare il posto giusto”.

 

Da oggi, il sistema è in grado di fornire alle imprese un efficiente strumento di preselezione ed, agli utenti una efficace valutazione, in grado di identificare le carenze da colmare nel proprio bagaglio di competenze in vista di una candidatura ad un’opportunità di lavoro.

L’algoritmo basato su reti neurali è in grado di analizzare ogni curriculum vitae ed ogni opportunità di lavoro identificandone non solo gli elementi caratteristici, che possono provenire dai campi strutturati (titoli di studio conseguiti o richiesti, sede di lavoro indicata etc.) ma soprattutto le informazioni normalmente descritte nei campi a testo libero (descrizione dell’attività, di esperienze lavorative etc.).

 

L’affiancamento all’algoritmo lineare, precedentemente utilizzato dal portale JobSoul, con quello neurale garantisce un migliore rilevamento di possibili candidature anche quando i profili dei laureandi/laureati, per ragioni contingenti o per il modo in cui sono stati compilati, non corrispondono direttamente alle proposte di lavoro.

 

Tale metodo è utile anche alle oltre 2390 imprese iscritte a SOUL in quanto è in grado di agevolare ed accorciare i tempi del primo contatto fra l’azienda ed i giovani laureati.

“SOUL ha l’obiettivo – ha dichiarato Piero Lucisano, Responsabile SOUL – di aiutare le imprese a trovare quei giovani che per percorso di studi, esperienze e interessi meglio corrispondono ai loro progetti e i giovani laureati a trovare il lavoro che meglio valorizzi le loro professionalità. SOUL ha come metodo, in contrapposizione ai meccanismi di mercato, la ricerca di soluzioni intelligenti: l’integrazione dell’algoritmo di valutazione neurale con il precedente approccio lineare è un secondo passo di un percorso volto a rendere più efficace e “intelligente” la ricerca di lavoro per giovani e imprese”.

 

«Tramite la realizzazione del componente di prossimità neurale per il progetto SOUL – ha dichiarato Alfonso Miola, Presidente del CASPUR – il Consorzio ha avuto modo di mettere le proprie competenze scientifiche e tecnologiche al servizio di giovani e imprese, a dimostrazione di come la ricerca possa essere di aiuto alla soluzione di problemi quotidiani.»

Submit a comment