La Puglia presenta l’ecosistema innovazione regionale

In Debates and Public Life

<p>La Regione Puglia, protagonista nel ruolo di padrona di casa alla quinta edizione barese di Smau, l'evento più importante del settore ICT, ha presentato l'ecosistema innovazione del territorio.</p>

La manifestazione, che è il luogo ideale per l’incontro tra domanda e offerta di prodotti e servizi legati alle tecnologie informatiche, presenta al pubblico nuove iniziative e premi dedicati alle eccellenze del Mezzogiorno. 

Le novità principali riguardano proprio la presenza istituzionale. La Regione (Assessorato allo Sviluppo economico – Servizio Internazionalizzazione), infatti, si propone al pubblico e alle aziende con il suo “valore aggiunto” più prezioso, il sistema regionale dell’innovazione.

E’ presentato, per la prima volta, in una nuova dimensione espositiva, “Smart Puglia Expo”, ispirata al mondo della ricerca industriale. Nel nuovo spazio, l’offerta scientifica viene proposta alle imprese da tutti i suoi attori: i distretti tecnologici, le reti di laboratori, gli spin-off e le imprese innovative, per un totale di 67 soggetti, tutti individuati grazie a leggi regionali e a bandi mirati. Sono gli effetti di una precisa politica industriale.

In questi anni è stata adottata, infatti, una strategia che ha attribuito un ruolo centrale a ricerca e innovazione. Questi due elementi sono stati il motore dello sviluppo della Puglia certificato da tutti gli indicatori economici. 

Così sono nati, appunto, i distretti produttivi e tecnologici, le reti di laboratori, gli spin off e le imprese innovative. A Smau Bari li vediamo per la prima volta agire in relazione alla loro sfera di competenza rappresentata da un cluster nazionale: Chimica verde, Agrifood, Tecnologie per gli ambienti di vita, Tecnologie per le smart communities, Aerospazio, Energia, Fabbrica intelligente, Scienze della vita. 

Questi organismi possono trasformare davvero la ricerca in prodotto, con l’effetto, da un lato, di contrastare la crisi, dall’altro di anticipare il prossimo indirizzo delle politiche regionali, trasformando la Puglia in una regione “Smart”, cioè intelligente e capace di coniugare innovazione, sostenibilità e inclusione. 

Particolarmente ricco il calendario di workshop organizzati dalla Regione Puglia in collaborazione con l’Arti (l’Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione), InnovaPuglia, Puglia Sviluppo e Distretto produttivo dell’Informatica.

I tre appuntamenti che si sono svolti il 6 febbraio:
– “Creare e sviluppare impresa in Puglia”;
– “Dai una spinta alla tua impresa innovativa! Esperienze e strumenti per accelerare l’innovazione”;
– “Tecnologie abilitanti per un futuro intelligente e sostenibile – L’iniziativa Cluster Tecnologici Nazionali in Puglia”.

 

Gli appuntamenti del 7 febbraio:

– Innova Labs – Un percorso di open innovation per la redazione delle proposte del bando Apulian ICT Living Labs – il 7 febbraio alle 11.00 in Arena Smart City

– Il Distretto Produttivo dell’Informatica Pugliese progetta il suo futuro – il 7 febbraio alle 12.00 in Arena Retail

– IL CLUSTER IN BIOIMAGING: UN MODELLO INNOVATIVO DI SINERGIE A SERVIZIO DELLA SALUTE PUBBLICA – il 7 febbraio alle 13.00 in Arena Smart City

Submit a comment