Molfetta: La resilienza delle comunità per anticipare le sfide future della salute

In Science and Society

<p>Venerdì 11 e sabato 12 aprile Molfetta ospita il Meeting nazionale della Rete Città sane OMS: la resilienza delle comunità per anticipare le sfide future della salute. In occasione della Giornata mondiale della salute presentato il programma della due giorni che vedrà a Molfetta confrontarsi amministratori, medici e cittadinanza attiva sui temi della salute urbana.</p>

Il diritto alla salute, la prevenzione, la resilienza ovvero la capacità delle comunità di adattarsi a situazioni non sempre favorevoli, producendo miglioramenti in termini di salute e di ambiente. Il Comune di Molfetta e la Rete Italiana Città sane OMS hanno presentato oggi in occasione della Giornata mondiale della salute, istituita dall’ONU per ricordare l’anniversario della fondazione dell’Organizzazione mondiale della sanità, il 12^ Meeting nazionale della Rete città sane OMS che si svolgerà l’11 e 12 aprile a Molfetta con il patrocinio del Ministero della Salute, dell’Istituto superiore di Sanità, dell’Anci, della Regione Puglia, dell’Università degli Studi di Bari, dello Iam e della Asl Ba. Ai lavori parteciperanno importanti esperti, amministratori di tutta Italia e rappresentanti di esperienze di cittadinanza attiva.

Solo costruendo città che favoriscano la salute possiamo effettivamente produrre salute tra i cittadini” spiega la presidente della Rete Simona Arletti. Il tema che sarà affrontato quest’anno è la resilienza. “La resilienza – aggiunge l’Arletti – è la capacità di adattarsi, è prima di tutto una caratteristica delle comunità che giocano un ruolo fondamentale nello sviluppare attività di prevenzione e promozione della salute. Questo processo è influenzato dalla complessa interazione dell’ambiente naturale, costruito e sociale”.

Il sindaco di Molfetta Paola Natalicchio racconta il senso di queste giornate: “Durante i lavori del meeting, incroceremo le buone pratiche dei vari Comuni sulla qualità urbana, sulle politiche della salute e del welfare del benessere e sulle azioni di resistenza attiva che ogni amministrazione sta pianificando e attuando per assicurare alla comunità sicurezza alimentare, qualità ambientale e prevenzione. Saremo al lavoro insieme: amministratori, esperti e cittadinanza attiva. Un triangolo della salute alla base della scommessa di ogni città sana d’Italia”.

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin non ha ancora sciolto la sua riserva sulla partecipazione. Ci sarà il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, l’intervento di Agis Tsouros, direttore della divisione Politiche e Governo per la Salute e il Benessere OMS per l’Europa; Walter Ganapini docente e ricercatore italiano, co-fondatore di Legambiente ed ex presidente di Greenpeace Italia; Fabrizio Bianchi Epidemiologo del CNR di Pisa, Riccardo Riccardi Direttore dell’Istituto di Clinica Pediatrica Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, Flavio Lirussi Docente di Medicina Interna presso l’Università di Padova.

I lavori del Meeting saranno moderati da Guglielmo Pepe, editorialista di “Repubblica Salute”, Luca Sappino, giornalista de “L’espesso.it”, Francesca Fornario, tra le autrici di “Un giorno da pecora” su Radio2. 

È attivo il blog: www.comunicareilsociale.it/cittasanemolfetta che raccoglie tutto il programma, i profili di chi ci sarà, i temi delle tre giornate, le informazioni logistiche e il modulo di iscrizione on line. Info: 080.335.92.45 – 347.7756291

Submit a comment