Mediterranean Natural Stone Expo: a Bari la prima edizione

In Haka Agenda

<p>L’industria della pietra naturale nel sud dell’Italia particolarmente importante sia per la ricchezza e disponibilità di materiali sia per la capacità di estrazione, trasformazione e commercializzazione, potrà disporre di una nuova occasione di promozione e di incontro: MediStone Expo, “the Mediterranean Natural Stone Event”organizzato da CarraraFiere in collaborazione con EffeEvents che si svolgerà a Bari dal 15 al 18 maggio 2013 nei padiglioni della Fiera del Levante.</p>

A dare forza alla decisione di CarraraFiere di organizzare Medistone Expo si pongono le statistiche di settore che hanno visto l’Italia chiudere il 2011 con un export di oltre 4 milioni di tonnellate di materiali lapidei per un valore di 1,6 miliardi di euro, registrando rispetto al 2010 un calo nelle quantità del 3,2% ma un aumento dei valori del +4,3%. Il risultato è dovuto alle performances dei distretti strategici tradizionali del centro nord come quello Apuo-Versiliese e quello Veneto, ma anche all’export in crescita nel mezzogiorno di Italia.

 

Nel 2011, infatti, le regioni del sud hanno fatto segnare, complessivamente un export di materiali lapidei pari a 575 mila tonnellate per un valore di 164 milioni di euro che rappresentano il 14% del totale nazionale in termini di quantità e il 10% in valore, mettendo in evidenza un’importante capacità tanto nella trasformazione quanto nella fase della commercializzazione.

Medistone Expo si colloca in un contesto territoriale in evoluzione positiva e si propone perciò al settore tecno-lapideo dell’area mediterranea come il momento di incontro di valore assoluto fra il comparto locale e dell’intero mezzogiorno con le aziende italiane che guardano al sud come ad un’area di importanza strategica che ha nella Puglia un distretto di grande valore che occupa complessivamente quasi 8.800 addetti che operano in ben 197 aziende di estrazione e 1.130 di lavorazione.

 

Grazie a queste potenzialità la Puglia, in virtù anche della solidità dei rapporti con i Paesi del Mediterraneo, ha registrato nel 2011 un incremento dell’export di materiali lapidei del 43,6% in quantità e del 42% in valore per un totale di circa 115 mila tonnellate esportate nel 2011 con un valore di 32 milioni di euro: sono performances molto importanti considerato che sono state conseguite in un contesto molto difficile che ha visto una contrazione della produzione e dell’export in quasi tutti i settori industriali italiani con un calo dei consumi interni.

 

Il trend positivo dell’export pugliese nel lapideo si è rafforzato ulteriormente anche nel corso del primo semestre del 2012 con le esportazioni che hanno fatto registrare incrementi di assoluto rilievo sia per i materiali grezzi che per i lavorati. Infatti, nei primi sei mesi del 2012, l’export regionale pugliese di pietre tagliate, modellate e finite ha fatto registrare un valore di 9.134.561 euro con un incremento del +41,82% rispetto allo stesso periodo del 2011 ma anche l’export di materiali grezzi ha avuto un ottimo incremento raggiungendo 9.170.000 Euro e un +13,98% sul 2011.

 

C’è attesa, da parte delle aziende, non solo pugliesi e del mezzogiorno, ma di tutta Italia e del bacino del Mediterraneo, per Medi Stone Expo che presenterà marmi, graniti, travertini e pietre sia grezzi che lavorati ma anche macchine ed impianti di estrazione, trasformazione e finitura, oggettistica, scultura, arte funeraria, macchine per movimentazione e trasporto, Enti e Media.

 

Obiettivo della prima edizione di Medi Stone Expo è di avere oltre 200 espositori su di un’area espositiva di circa 20.000 mq. e la presenza di oltre 10.000 visitatori tra italiani e stranieri. Il Mediterraneo e il Medio Oriente, aree tradizionali nell’interscambio dei lapidei, comprende infatti molti Paesi che rappresentano mercati di grande interesse per l’export dei marmi italiani di pregio: dall’Arabia Saudita alla Turchia fino all’Africa settentrionale dove alcuni Paesi, dopo avere superato le tensioni interne, sono attesi ad un’importante ripresa delle importazioni che interesseranno in particolare il comparto delle infrastrutture e quello dell’edilizia.

 

Carrara Fiere organizzerà Medi Stone Expo sfruttando al meglio il suo know how e l’esperienza maturata nell’organizzazione di CarraraMarmotec creando mostre, iniziative, eventi promozionali mirati a far avvicinare ulteriormente gli operatori stranieri alla cultura della pietra naturale: è già iniziata, infatti, la fase organizzativa di un premio internazionale destinato a valorizzare le applicazioni di eccellenza dei materialipugliesi mentre si sta lavorando alla ricerca di pezzi di particolare pregio dal punto di vista del design per allestire una mostra delle eccellenze qualitative.

 

Inoltre, a beneficio degli espositori, la Regione Puglia in collaborazione con CarraraFiere, organizzerà unimportante incoming di buyer,architetti e designer per la realizzazione di B2B in fiera. Si avvia così alla fase organizzativa più concreta un evento che offrirà una vetrina di eccezione alle Aziende e ai produttori locali grazie anche alla collaborazione con la Regione Puglia, con i Comuni di Bari Apricena Trani, Confindustria Puglia, ADI (Associazione per il disegno Industriale), AIPI (Associazione progettisti di interni), Regione Toscana e Comune di Carrara.

 

Importante, come riconoscimento al valore dell’iniziativa, il Patrocinio del Ministero per lo Sviluppo Economico e la collaborazione con l’ICE.

Submit a comment