Introduzione alla Net Art

In Arts and Culture

1. La net.art a prima vista

A. L’ultima forma di modernismo

1. Definizione
a. net.art è un termine autoreferenziale creato da un pezzo di software malfunzionante, originariamente utilizzato per descrivere un’attività estetica e comunicativa su Internet.
b. I net.artisti hanno tentato di abbattere le discipline autonome e le categorizzazioni sorpassate affibbiate a varie pratiche di attivismo.

2. 0% Compromessi
a. Mantenendo l’indipendenza dalle burocrazie istituzionali
b. Lavorando senza marginalizzarsi e raggiungendo concretamente pubblico, comunicazione, dialogo e divertimento.
c. Aprendo linee di fuga dai valori sclerotizzati che promanano da sistemi strutturati di teorie e ideologie.
d. T.A.Z. (zone temporaneamente autonome) di fine anni ‘90: anarchia e spontaneismo.

3. La Pratica al di sopra della Teoria
a. L’obiettivo utopico di colmare la distanza sempre più ampia tra arte e vita quotidiana, forse, per la prima volta, è stato conseguito ed è diventato una pratica reale quotidiana, persino di routine.
b. Oltre la critica istituzionale: come un artista/individuo possa essere uguale e sullo stesso piano di qualsiasi istituzione o azienda.
c. La morte pratica dell’autore.

B. Caratteristiche specifiche della net.art
1. Formazione di comunità di artisti attraverso le nazioni e le discipline.
2. Investimento senza interesse materiale.
3. Collaborazione senza premure per l’appropriazione di idee.
4. Privilegiare la comunicazione sulla rappresentazione.
5. Immediatezza.
6. Immaterialità.
7. Temporalità.
8. Azione basata sul processo.
9. Gioco e performance senza preoccupazione o timore per le conseguenze storiche.
10. Parassitismo come Strategia
a. Movimento dal terreno di coltura iniziale della rete.
b. Espansione nelle infrastrutture a rete della vita reale.
11. Cancellare i confini tra pubblico e privato.
12. Tutto in uno:
a. Internet come mezzo di produzione, pubblicazione, distribuzione, promozione, dialogo, consumo e critica.
b. Disintegrazione e trasformazione dell’artista, del curatore, dell’amico di penna, del pubblico, della galleria, del teorico, del collezionista e del museo.

2. Breve guida al fai da te della net.art

A. Preparare l’ambiente
1. Avere accesso a un computer con la seguente configurazione:
a. Macintosh con processore 68040 o superiore (o PC con processore 486 o superiore).
b. Almeno 8 MB di RAM.
c. Modem o altra connessione a Internet.
2. Requisiti software
a. Editor di testi.
b. Processore di immagini.
c. Almeno uno dei seguenti client Internet: Netscape, Eudora, Fetch, ecc.
d. Editor di suoni o video (opzionale).

B. Scegliere la modalità
1. Basata sul contenuto
2. Formale
3. Ironica
4. Poetica
5. Attivista

C. Scegliere il genere
1. Sovversione
2. La Rete come oggetto
3. Interazione
4. Streaming
5. Diario di viaggio
6. Collaborazione in telepresenza
7. Motore di ricerca
8. Sesso
9. Narrazione
10. Beffe e costruzione di false identità
11. Produzione e/o decostruzione di interfacce
12. ASCII Art
13. Browser Art, Software Art online.
14. Form Art
15. Ambienti interattivi multi-utente.
16. CUSeeMe, IRC, Email, ICQ, Mailing List Art

D. Produzione

3. Cose da sapere

A. Status attuale
1. La net.art sta affrontando grandi trasformazioni come risultato del suo nuovo status e del riconoscimento istituzionale.
2. Quindi la net.art sta mutando in una disciplina autonoma con tutto il corollario di teorici, curatori, dipartimenti di musei, specialisti e consigli di direzione.

B. Materializzazione e decesso
1. Movimento dall’impermanenza, immaterialità e immediatezza alla materializzazione.
a. Produzione di oggetti, esposizioni in galleria
b. Archiviazione e conservazione
2. Interfaccia con le istituzioni:

Il Loop Culturale
a. Lavorare fuori dall’istituzione
b. Denunciare la corruzione dell’istituzione
c. Sfidare l’istituzione
d. Sovvertire l’istituzione
e. Fare di se stessi un’istituzione
f. Attirare l’attenzione dell’istituzione
g. Ripensare l’istituzione
h. Lavorare dentro l’istituzione

3. Interfaccia con le Aziende: Aggiornamento
a. Esigenza di seguire la scia della produzione aziendale per rimanere aggiornati e visibili
b. Utilizzazione di strategie artistiche radicali per la promozione di prodotti

4. Consigli utili per il net.artista moderno di successo

A. Tecniche promozionali
1. Frequentare e partecipare ai grandi festival di media art, conferenze ed esibizioni
a. Fisiche
b. Virtuali
2. Non ammettere mai e in nessuna circostanza di aver pagato biglietti di ingresso, spese di viaggio o sistemazioni alberghiere.
3. Evitare le forme di pubblicità tradizionali, per esempio i biglietti da visita.
4. Non confessare subito un’affiliazione istituzionale.
5. Creare e controllare la propria mitologia.
6. Contraddirsi periodicamente in email, articoli, interviste e conversazioni informali.
7. Essere sinceri.
8. Scioccare.
9. Sovvertire (sé e gli altri)
10. Restare coerenti nell’immagine e nelle opere.

B. Indicatori di successo: Aggiornamento 2
1. Larghezza di banda
2. Ragazze o ragazzi
3. Contatti sui motori di ricerca
4. Contatti sui propri siti
5. Link ai propri siti
6. Inviti
7. Email
8. Biglietti aerei
9. Soldi

5. Appendice utopica (Dopo la net.art)

A. Le attività creative individuali, piuttosto che l’affiliazione a un movimento artistico di tendenza, assumono il valore principale.
1. In gran parte, come risultato della distribuzione orizzontale, piuttosto che verticale, dell’informazione su Internet.
2. Impedendo così che una sola voce dominante si erga al disopra di espressioni multiple, diverse e simultanee.

B. Nascita di un Artigiano
1. Costituzione di organizzazioni che evitano la promozione di nomi propri.
2. Superamento delle istituzioni artistiche per rivolgersi direttamente a prodotti aziendali, media ufficiali, sensibilità creative e ideologie egemoniche.
a. Senza annunciarlo
b. Senza essere invitati
c. Inatteso
3. Nessuna ulteriore necessità di usare i termini “arte” o “politica” per legittimare, giustificare o scusare le proprie attività.

C. Internet dopo la net.art
1. Un centro commerciale, un pornoshop e un museo.
2. Una risorsa utile, uno strumento, un luogo e un punto d’incontro per un artigiano.
a. Che muta e si trasforma astutamente e velocemente quanto ciò che tenta di consumarla.
b. Che non teme né accetta etichette o mancanza di etichette.
c. Che lavora liberamente in forme completamente nuove insieme con più datate forme tradizionali.
d. Che comprende la continua e urgente necessità di libera comunicazione bi- e multidirezionale, oltre la rappresentazione.

Traduzione:
“Net.art – L’arte della connessione” di Marco Deseriis e Giuseppe Marano, Shake Edizioni

Submit a comment