Il primo 4K “italiano” di Sony Professional al “Multiplex Nexus” di Corte Franca

In Arts and Culture

Sony e Prevost hanno installato un SRX-R220 con opzione 3D.

Dà i primi frutti l’accordo fra Sony Professional e Prevost S.r.l. per la distribuzione dei proiettori “CineAlta 4K” di Sony: il primo sistema è già funzionante presso il “Multiplex Nexus” di Corte Franca (BS).L’SRX-R220 installato al Nexus adotta la tecnologia RealD per proiezioni in 3D ed è operativo in due modalità: proiezioni 4K – la miglior qualità di proiezione cinematografica al mondo – con ottica 2D e, grazie all’adattatore a doppia lente, proiezioni 3D in 2K. Il proiettore, perfettamente integrato nella Sala 3 del multiplex, sta lavorando a pieno regime con ottimi risultati e il riscontro più che positivo del pubblico.La flessibilità di questa installazione è estrema: inserire e rimuovere l’ottica 3D è semplice.

E’ comunque possibile proiettare pubblicità e trailer 2D 2K direttamente attraverso l’ottica 3D, senza bisogno di alcuna sostituzione. Nexus può quindi utilizzare i nuovi proiettori per proiezioni digitali in 2K, 4K e 3D. Sony è attualmente l’unico produttore di proiettori 4K commercialmente disponibili per applicazioni cinematografiche. La loro risoluzione è quattro volte superiore a quella dei tradizionali proiettori Full HD e 2K: il sensore offre 4.096 × 2.160 pixel, per un totale di quasi nove milioni di pixel.

Inoltre, a differenza dei tradizionali proiettori 2K che, al fine di proiettare film in 3D, devono mostrare le immagini destinate all’occhio destro e quelle destinate all’occhio sinistro in modo sequenziale, il sistema di proiezione “CineAlta 4K” di Sony offre un’esperienza visiva molto naturale, che non stanca il pubblico, proiettando simultaneamente due immagini 2K, con un risultato di estrema fluidità.“Siamo molto orgogliosi di questa importante installazione – dice Paolo Prevost, presidente di Prevost S.r.l. – Si tratta di una situazione senza nessun possibile paragone in Italia al momento. La qualità di proiezione è elevatissima e siamo sicuri che questo cinema diventerà in breve tempo un punto di riferimento e confronto per il mercato nazionale”.“Il nostro slogan – dichiara Filippo Gamba, Amministratore Unico e Socio Unico di Multiplex Nexus S.r.l. – è sempre stato: “il massimo della tecnologia al servizio dell’emozione”; ora, grazie all’innovativo sistema di proiezione digitale “CineAlta 4K” di Sony e all’ottima installazione effettuata da Prevost S.r.l., abbiamo portato tale concetto alla sua più piena realizzazione.

Le proiezioni in Sala 3, sia 2D sia 3D, sono allo stato dell’arte per definizione e luminosità e di ciò siamo davvero entusiasti. Inoltre, la possibilità di utilizzare un solo software per gestire ogni funzione di proiettore e server, comodamente da un PC in ufficio o dal portatile collegato in wireless, è impagabile. I nostri clienti notano giorno dopo giorno che le proiezioni in 2D con il sistema “CineAlta 4K” sono entusiasmanti e quelle in 3D coinvolgenti ma allo stesso tempo confortevoli, differentemente da altre installazioni di strutture concorrenti. Di fatto, con Sony e Prevost stiamo anticipando il futuro del digital cinema e siamo fieri di essere i primi in Italia a compiere questo grande passo”.

“E’ ormai assodato che il digital cinema apre agli esercenti un mondo pieno di nuove possibilità, – conclude Mauro Contursi, Project & Proposal Manager B&I di Sony Italia – offrendo maggiore flessibilità e l’accesso immediato ai contenuti più recenti, e riteniamo che la nostra tecnologia 4K – unitamente al 3D – rappresenti un ulteriore incentivo al passaggio ad una piattaforma digitale. L’esperienza cinematografica che ne deriva è del tutto nuova e molto più coinvolgente di quella a cui il pubblico era abituato. In Europa e nel mondo la linea “CineAlta 4K” di Sony Professional ha già ottenuto numerosi consensi. In Italia il recentissimo accordo con Prevost S.r.l. sta già dando i suoi frutti, abbiamo compiuto con Nexus un primo passo molto importante, ma è solo l’inizio. Sentiremo presto parlare ancora di questi stupefacenti sistemi”.

Submit a comment