Health Technology Assessment: strada maestra per la performance in Sanità

In Science and Society

<p>Il presidente Agenas Giovanni Bissoni ci spiega l'importanza di strutturare un efficace sistema di Health Technology Assessment in un periodo di dura crisi economica come quello che stiamo vivendo.</p><p> </p><p><iframe frameborder="0" height="250" src="http://www.youtube.com/embed/qvxwXCZSgyY" width="350"></iframe></p>

Nel corso del workshop inaugurale de “Il Metodo come Cambiamento” Giovanni Bissoni (Agenas) ci ha spiegato che a differenza di altri sistemi nazionali di grandi paesi europei, in Italia c’è un meccanismo molto consolidato per la valutazione del farmaco, mentre c’è una situazione confusa per quello che riguarda le tecnologie, che coincide sostanzialmente con modalità d’ingresso  non chiare nel servizio sanitario nazionale. Molte volte una tecnologia con grandi potenzialità non viene sfruttata perchè non si hanno informazioni e quindi non ci si cura del potenziale impatto positivo di tecnologie che potrebbero rivelarsi di grande utilità. Una funzione di Technology Assessment prevista in sede nazionale, da concordarsi tra il Ministero e le Regioni diventa quindi necessaria. Agenas si propone a supporto di questo processo di valutazione delle tecnologie e del loro ingresso nel servizio sanitario nazionale anche negli aspetti di carattere organizzativo.

 

Le tecnologie sanitarie sono rappresentate da qualsiasi intervento che può essere utilizzato per promuovere la salute, per prevenire, diagnosticare o curare la malattia o per la riabilitazione e assistenza a lungo termine. In questo panorama sono inclusi prodotti farmaceutici, dispositivi, procedure e sistemi organizzativi utilizzati nel settore sanitario.

 

Il Technology Assessment in Sanità è un’analisi multi-disciplinare che esamina le implicazioni mediche, economiche, sociali di una tecnologia medica, e serve da raccordo tra il mondo della ricerca e il mondo del processo decisionale. La valutazione delle tecnologie sanitarie è strategica nel rispondere alla necessità di supportare le decisioni di gestione clinica ed è supportarta da metodi analitici che spaziano dalle scienze sociali all’epidemiologia clinica ed all’economia sanitaria.   
 
 

Submit a comment