Cultura, Arte e Innovazione: i nuovi modelli economici sostenibili

In Haka Lab

<p>Nel guado della crisi l'industria creativa, alla ricerca di un continuo rinnovamento, disegna  nuovi sistemi e modelli di produzione culturale. Un esempio di questo trend l'abbiamo visto a Milano, in occasione dell'evento Fracty, che ha coinvolto 15 personaggi del mondo delle culture digitali, riuniti dall'Osservatorio <a href="http://www.digicult.it" target="_blank">Digicult</a> intorno ad un'idea selezionata tra i 30 finalisti del concorso CheFare.</p>

FRACTY

Il progetto FRACTY/Trasformazioni Affini, ideato da Marco Mancuso e Valentina Sartor, è stato inserito nella rosa dei primi 32 classificati al concorso Che Fare. Una piattaforma on-line di osservazione sull’impatto delle nuove tecnologie nell’arte, nella cultura e nel design. Il progetto è un punto di incontro tra domanda e offerta culturale, produttiva e artistica nell’ambito delle tecnologie digitali applicate alla creatività contemporanea. La promozione del progetto Fracty è stata realizzata in collaborazione con Media Haka.

 

 

 

 

 

I FRATTALI

Il progetto prende spunto dalla struttura dei frattali, per dare vita ad un sistema culturale-economico complesso che nasca dalla modularità dei singoli sistemi che lo compongono, e che sia per sua stessa natura scalabile e replicabile. FRACTY si propone di sviluppare una corrispondenza tra: investitori (privati e pubblici) del mondo delle imprese IT, dell’arte e della cultura – professionisti dell’industria creativa digitale – studenti in formazione. Il portale ha l’obiettivo di sviluppare progetti d’innovazione e contribuire ad una ridistribuzione egalitaria e meritocratica delle economie che sottendono la produzione di un oggetto culturale. La piattaforma consentirà forme di interazione diretta tra gli utenti, per proporre la condivisione di richieste progettuali, suggerire la realizzazione di modelli artistici e culturali, alimentando la ricerca meritocratica di nuove collaborazioni lavorative.

 

Animated_fractal_mountain.gif by Wikipedia




FRACTY EVENTI

L’evento “Fracty Trasformazioni Affini” tenutosi a Milano lo scorso 10 gennaio, è stato realizzato nella location della Design Library, partner del progetto. La serata ha invitato quindici professionisti multi-disciplinari a riflettere su come cultura, arte e design possano essere trasformati in reali fattori di innovazione sociale. Si è discusso su sperimentazioni tecnologico/scientifiche, dinamiche professionali di networking e peer-to-peer, filosofie scalabili di collaborazione e co-produzione, filiere produttive tra start up e investitori del settore IT, tecnologie open source e di rete atte a innescare dinamiche profittevoli e meritocratiche per la produzione di un oggetto. 

 

Hanno partecipato: 

Zoe Romano, Antonio Incorvaia, Massimo Botta, Ivana Pais, Adam Ardvisson, Massimo Menichinelli, Katia Anguelova, Alessandro Rimassa, Domenico Quaranta, Alex Giordano, Tiziano Bonini, Anna Vasta, Paolo Rigamonti, Luca Isabella & Luca Pertegato, Simona Lodi, Fabrizio Palasciano. Di seguito lo streaming della serata.

 




Qr FRACTY

L’azione QRCode è stata realizzata in collaborazione con Intimidad Romero, artista 2.0 del Colectivo UAFC de Barcelona.

 

 



FRACTY NEI SOCIAL MEDIA

Il progetto Fracty è stato rilanciato su googlenews dal magazine acreditato Italian Innovation.La comunicazione dell’iniziativa si è svluppata attraverso formati di condivisione inusuali e creativi, come ad esempio Innovation Fractal, una rivista autogenerata dalla rete dei tweet della rete Fracty. In occasione dell’evento è stato creato un hashtag visualizator personalizzato Fracty, a cura di VisibleCloudLive (Massimiliano Cammuso /Fantaproduction; Fabrizio Zippo /Developer).

 


Credits

Fracty è un progetto promosso dall’Osservatorio Digicult in collaborazione con:

La Tactical Media Company Media Haka

La Design Library

The social media visualizer VisibleCloudLive

Artista 2.0 Intimidad Romero

Submit a comment