Banking: Il servizio POS di Quercia Software ora parla tedesco

In Senza categoria

Quercia Software in partnership con Argentea sta per concludere il progetto di migrazione del parco POS per la Cassa di Risparmio di Bolzano; già il 51% degli esercenti utilizza i nuovi servizi di monetica con il valore aggiunto del bilinguismo.

A breve anche gli ultimi dei 5.000 POS degli esercenti convenzionati con Cassa di Risparmio di Bolzano saranno migrati sul nuovo Gestore Terminali Quercia Software e dotati di nuovi servizi all’insegna della sicurezza e dell’assistenza in tempo reale.

Puntando proprio ad accrescere gli standard di qualità del servizio di monetica per la clientela, Cassa di Risparmio di Bolzano per rinnovare il servizio POS si è affidata a Quercia Software ed Argentea, aziende leader di mercato nel settore dei prodotti e servizi di e-Payments.

“Avendo già apprezzato la validità dell’approccio e del servizio di Quercia Software grazie alla quasi ventennale collaborazione nei servizi di remote banking per 5.000 imprese nostre clienti – commenta Walter Baldo, responsabile dei servizi operativi di Cassa di Risparmio di Bolzano – e volendo garantire un alto livello di prestazioni anche agli esercenti in una zona turisticamente rilevante come il nostro territorio storico di riferimento, la scelta è ricaduta su Quercia Software e Argentea, partner con competenze complementari, dalla cui alleanza il nostro Istituto trarrà grande beneficio”.

«Riteniamo che la partnership con Quercia Software nella gestione dei sistemi autorizzativi, e nella logistica dei terminali, possa assicurare al nostro cliente Sparkasse economie di scala e possibilità di espansione del servizio POS al di fuori del suo territorio tradizionale – afferma l’Ingegner Patrick Reinhard, Direttore Generale di Argentea SpA – “Con Quercia Software è peraltro attiva una storica collaborazione nel settore corporate banking e fatturazione elettronica che in futuro ci auguriamo possa svilupparsi ulteriormente, valorizzando le caratteristiche e i punti di forza di ciascuna delle due aziende.”.

Dopo la fase di integrazione con il sistema informativo e il sistema autorizzativo Pagobancomat della banca, Quercia Software ha proceduto ad effettuare la prima installazione pilota su Centro Terminali Quercia e a definire le applicazioni centrali; successivamente l’attività di migrazione sul servizio EuroPOS è proseguita in modo intensivo nei mesi scorsi e ora è in via di conclusione.

Per la migrazione del parco POS, in particolare, Quercia Software ha adottato un modello operativo integrato grazie al quale ha utilizzato alternativamente la telegestione, la migrazione via contact center e l’intervento on site al fine di gestire al meglio la varietà e le diverse specifiche dei terminali e garantire in primis la continuità del servizio.

“Questo progetto è particolarmente significativo per noi per l’integrazione con nuove realtà bancarie e per le potenzialità di estensione delle attività oltre confine, in linea con le prospettive di sviluppo dei servizi di Quercia in un contesto internazionale – commenta Fausto Bolognini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Quercia Software –. Infatti stiamo erogando già tutti i servizi agli esercenti anche in modalità bilingue, dalla messaggistica POS di servizio all’assistenza dell’Help Desk grazie alla partnership con Argentea”.

Attualmente Quercia Software si sta occupando di tutti i servizi di monetica tradizionale, dall’installazione, alla manutenzione dei POS a tecnologia Microcircuito, dalla gestione del ciclo autorizzativo dei pagamenti alla gestione dei flussi contabili, compresa l’assistenza agli esercenti grazie al Customer Service Team; Cassa di Risparmio di Bolzano può monitorare l’attività e la situazione del parco POS attraverso un portale web dedicato.

Grazie all’expertise specifica di Quercia Software, sviluppi futuri del progetto saranno possibili sul fronte della gestione di POS IP, Wi-Fi e ContactLess, in termini di comunicazione multicanale con l’esercente, sul tema della prevenzione frodi e su personalizzazioni del servizio, a partire da portali web per la gestione centralizzata dei pagamenti, come quello già in via di sperimentazione per una grande realtà del comprensorio turistico.

Submit a comment