Autodesk e CasaClima insieme per L’architettura al servizio dell’efficienza energetica

In Debates and Public Life

Per rispondere alla sfida dell'efficienza energetica, Autodesk e CasaClima organizzano seminari formativi gratuiti per una progettazione sostenibile.

A conferma del proprio impegno nel supporto della progettazione sostenibile e del green building per le aziende del settore AEC (architecture, engineering and construction), Autodesk, Inc. (NASDAQ: ADSK), in collaborazione con l’Agenzia CasaClima, presenta una serie di seminari formativi gratuiti per una progettazione attenta ai consumi energetici.I seminari, che avranno inizio il 27 aprile a Udine, sono a numero chiuso e si sviluppano su tre differenti livelli (base, intermedio e avanzato), selezionabili in base alla conoscenza delle tematiche affrontate. Filo conduttore dei corsi sarà il metodo BIM (Building Information Modeling): un approccio innovativo alla progettazione, alla costruzione e alla gestione edilizia, che Autodesk ha introdotto nel 2002.Il BIM vanta caratteristiche quali la continua e immediata disponibilità di informazioni coerenti e affidabili relative all’ambito della progettazione, della programmazione e dei costi.

La tecnologia BIM consente agli architetti e ai progettisti di utilizzare plastici di dimensioni reali in formato digitale, in modo da visualizzare l’edificio, il materiale, la struttura e le prestazioni in tempo reale durante la progettazione e (ancora più importante) prima che il progetto si converta in calce e mattoni, o meglio in cemento e travi di metallo. Allo stesso tempo, questo modello è in grado di fornire in modo efficiente un set di documenti convenzionali correlati accurati e affidabili. La metodologia Autodesk BIM ricopre un ruolo chiave per molti aspetti della progettazione sostenibile. Il modello dell’edificio, infatti, può essere utilizzato in combinazione con strumenti software – quali Autodesk Ecotect e Green Building Studio – per l’analisi del consumo energetico, dell’illuminazione naturale, il calcolo delle emissioni di CO2 e così via per quantificare l’impatto ambientale, mentre la visualizzazione dei passaggi in 3D consente al team di progettazione di creare presentazioni che illustrino al meglio il progetto ‘ecologico’ al cliente.

Il software Autodesk Revit Architecture, la base per il Building Information Modeling, semplifica procedure complesse della programmazione sostenibile, quali la valutazione delle risorse di illuminazione naturale disponibili e automatizza operazioni laboriose, quali l’elenco dei materiali richiesti o utilizzati. Inoltre, le informazioni vengono acquisite e aggiornate in tutta la documentazione edilizia. “In qualità di leader mondiale dei software per la progettazione 2D e 3D, Autodesk crede nell’importanza di guidare la conoscenza della progettazione sostenibile e la sua diffusione” – afferma Gianluca Nicholas Lange, Business Unit Sales Manager Building Solutions Autodesk Italia – “Forniamo tecnologia, formazione e supporto per iniziative che promuovono innovazioni rivolte alle sfide presenti e future legate alla progettazione sostenibile. Inoltre, siamo impegnati nella ricerca di formatori, organizzazioni ambientaliste e partner tra i leader di settore, come l’Agenzia CasaClima, per creare un forum che favorisca il dialogo sulla progettazione sostenibile e ne diffonda la conoscenza. Grazie a questi sforzi comuni e alla tecnologia Autodesk, coltiviamo la speranza di aiutare architetti, ingegneri e progettisti a creare un mondo più sostenibile”. Durante i corsi, si parlerà anche di XClima: un innovativo ambiente web tematico all’interno del quale sono resi disponibili vari applicativi di calcolo dedicati all’ambiente, al risparmio energetico, all’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

E ci si focalizzerà sulla valutazione della prestazione energetica con il metodo CasaClima, che aiuta i professionisti a valutare i propri edifici in fase di progettazione stabilendo a quale classe energetica dovranno appartenere una volta realizzati. “I costanti progressi tecnologici, le pratiche di progettazione integrate e una crescente consapevolezza ambientale contribuiranno senza ombra di dubbio alla trasformazione dell’industria edilizia. La tecnologia Building Information Modeling e Autodesk Revit svolgono un ruolo chiave in tale trasformazione, apportando significative innovazioni in un settore in progressivo cambiamento” – conclude Lange.

Submit a comment