A Lecce il Convegno “Lo sport, ma non per tutte” sulla discriminazione di genere in ambito sportivo

In Debates and Public Life

<p style="text-align: left;"><meta /><span style="font-family: verdana, arial, helvetica, sans-serif; font-size: small;">L’Assessore regionale allo Sport, Maria Campese, parteciperà al Convegno “Lo sport, ma non per tutte. Una ricerca sulle discriminazioni di genere in ambito sportivo” alle ore 17.00 presso la Sala Conferenze Museo “S. Castromediano” – Viale Gallipoli, 28 – Lecce, organizzato dalla Consigliera di Parità della Provincia di Lecce.  </span></p>

“Il Convegno-dice l’Assessore Campese-sarà l’occasione per condividere le numerose sollecitazioni e criticità emerse dalla ricerca svolta attraverso la rete dell’Osservatorio Provinciale dello Sport di Lecce, per evidenziare il livello di partecipazione quantitativa e qualitativa delle donne alla pratica sportiva e alla loro presenza nei ruoli di responsabilità all’interno delle organizzazioni sportive. 

“Infatti, nonostante gli straordinari e ripetuti successi ottenuti dalle donne a livello nazionale e internazionale in tantissime discipline, nonostante i “pari sacrifici” fatti quotidianamente, lo sport femminile non ha la stessa dignità di quello maschile e anche il contesto istituzionale e di rappresentanza del mondo sportivo ha la cravatta.

 

“E’ nostro intendimento- conclude l’assessore- aprire al massimo le possibilità di accesso alla pratica sportiva offerte dalla legge regionale n.33/2006 “Norme per lo sviluppo dello sport per tutti” perchè lo sport appartiene alle politiche della vita: è un bene che interessa la salute, la qualità della vita, l’educazione e la socialità. Lo sport come elemento di costruzione del welfare. Lo sport come affermazione del diritto di cittadinanza.”

 

 

Source

Regione Puglia

Submit a comment